domenica 2 agosto 2009

Innocenti facea l'età novella

Tra i miei vizi riferibili in pubblico, quello del caffè è uno dei più recenti. Al contempo è uno di quelli a cui cedo più frequentemente, pur restando - io credo - ben al di sotto della soglia d'allarme o solo d'attenzione. Quando esagero, infatti, ne bevo quattro al giorno, compreso quello nel latte a colazione. Devo peraltro confessare che non posso neppure definirmi un amante né tantomeno un cultore della bevanda. Mi piace più che altro il rito di interrompere la noia della routine e il caffè mi pare la soluzione più pratica, economica, facile da reperire. Ai tempi avevo iniziato col succo alla pera, ma da tempo mi dà noia, come tutte le cose dolciastre. Sono poi passato al marocchino alternato col caffè macchiato. Ma c'è un ma. Più di uno, anzi. Il marocchino ognuno lo fa come gli ispira il momento e c'è il rischio, soprattutto con le bariste, che la quantità di cacao scaricato sul contenuto del bicchierino (ho pensato che lo facciano o per invidia - le donne tengono più alla linea degli uomini, e si vede - o per cattiveria) sia tanto esagerata da rovinare l'effetto finale. Alcuni poi utilizzano una crema al cioccolato OLTRE al cacao, rendendo il marocchino un'arma d'ostruzione di massa. Va bene interrompere la routine con qualcosa di dolce, ma non per sempre. Col caffè macchiato invece il problema è la velocità con cui il barista versa il latte nel caffè. Se lo fa troppo in fretta, infatti, viene un brodo primordiale che a me non piace granché (avete presente quella scena di Guerre stellari in cui i protagonisti rischiano di essere schiacciati in una trappola mentre nuotano in una brodaglia?). Dunque, se non sono certo dell'abilità del barista ormai opto per il caffè semplice. Ma anche qui sono rare le volte che ne resto soddisfatto. Non ieri sera, per esempio. Ma a parziale discolpa delle bariste stava la giovane età.

2 commenti:

Andrea RN ha detto...

Nel senso dell'inesperienza a preparare il caffè o che visto l'età gli si perdona tutto? :-)

Saul Stucchi ha detto...

le prime due che hai detto
:-)