giovedì 25 settembre 2008

L'odore dell'alba

Giornata particolarmente ricca di spunti oggi (tanto che qualcuno lo svilupperò domani, tempo permettendo). Sono uscito poco prima dell'alba e ho percorso i primi chilometri tranquillo prima di accorgermi di uno strano odore. Ho pensato al concime nei campi (da intellettuale da strapazzo, ignaro della vita agreste, non so quale sia il periodo di concimatura, se ve n'è uno specifico). Poi ho abbassato lo sguardo verso il sedile del passeggero e ho visto il sacco dell'immondizia (il secco) contenente i pannolini del Porcello col patello. Altro che odore dell'alba!
Ignaro dei ritmi agresti, ma cittadino esemplare! Avrei potuto gettare il sacco nei campi (concimati o meno che siano) o fermarmi davanti alla prima abitazione del paesello e lasciarlo insieme agli altri e invece sono tornato fino a casa mia per piazzarlo "al suo posto legittimo".
Ho ripreso la via verso il magazzeno ascoltando alla radio, per il secondo giorno consecutivo, Holiday Rap, quella che fa:
We are going on a summer holiday,
if you want to go, yoh Sven
We're going to London and New York City
And we take a little piece of Amsterdam...
La coincidenza mi stava facendo riflettere, quand'ecco che, giunto all'altezza di Miss Pittarello, ho visto un uomo che fotografava il cartellone pubblicitario. Vestiva una camicia a quadrettoni da boscaiolo e guidava un furgoncino che aveva lasciato parcheggiato al bordo della strada. Era la conferma che Miss Pittarello ha già un nutrito gruppo di fans (siamo almeno in tre, secondo un mio rapido calcolo).
Un chilomtero più avanti, fuori dal cimitero, c'era parcheggiato un altro furgoncino con la pubblicità di prodotti dimagranti. Il messaggio era: "Ritrova la forma perfetta". Mi è sembrato il luogo appropriato...

Appendice salata:
il furgonista e la fugassa

Oggi il furgonista di Genova ha portato un bel po' di focaccia per i simpatici lavoratori del magazzeno. Richiamati dal tam-tam, dalla fame e dal profumo di fugassa, i ricarichisti non si sono fatti pregare e hanno partecipato al lieto spuntino. Io ho preso il mio trancio, l'ho gustato con piacere e poi ho portato al ricarichista milanista l'ultimo pezzo restato. Non l'avessi mai fatto! Si è scatenata una polemica con scambi di accuse su chi si fosse rimpinzato di fugassa a discapito degli altri (di uno in particolare, pare: quello che mi ha lanciato l'infondata accusa di averne mangiato due pezzi).
Momenti di ilarità surreale al momento dell'incellofanamento di un bancale. Puro teatro...

PS: da più parti (tutte femminili) mi sono giunte smentite riguardo il mio aspetto giovanile. Ne terrò conto quando dovrò decidere come spendere l'otto per mille alla mia prima dichiarazione dei redditi da intellettuale da strapazzo miliardario (in euri).

2 commenti:

Anonimo ha detto...

perché si può dare l'otto per mille ad un fondo pro-femmine?
non capisco.
s.

Andrea RN ha detto...

Per la miss aggiungi un posto a tavola al raduno fans ... :)